Un viaggio in cui letteratura e oralità si incontrano e danzano insieme sull’orizzonte comune del Teatro e della Musica.

Uno spettacolo che ha il sapore dell’Abruzzo e allo stesso tempo non ha confini.  Perché “Abruzzo e Nuvole” racconta la realtà  profondamente dialettica dell’essere abruzzesi ma rappresenta anche quelle condizioni  umane universali, relazionali, psicologiche, emotive, ideali e materiali che accomunano tutte le persone.

Personaggi, memorie, atmosfere e situazioni esistenziali che giungono da mondi apparentemente lontani, per poter parlare al presente e aprire, chissà, nuovi sguardi verso il futuro.

con
Massimiliano Fusella
Sebastian Giovannucci
Franco Mannella
Marcello Sacerdote

regia
Franco Mannella

luci e fonica
Massimo Gobbo

foto
Annalisa De Luca

Passi di letteratura, musiche e canti della tradizione